Spot Veneta Cucine

1- Coerenza del messaggio “green” rispetto al prodotto pubblicizzato;

  • Si tratta di una campagna promozionale e il prodotto è la gamma delle cucine di Veneta Cucine. Il messaggio è sostanzialmente promozionale, infatti il testo dello spot recita così: «Con Veneta Cucine, oltre alla promozione sul piano Caranto in ceramica o quarzo, renderai più green la tua casa. Acquista una cucina con 4 elettrodomestici, 2 li avrai grazie all’ecocontributo. Liberi di scegliere il meglio, la nuova promozione di Veneta Cucine.»
  • Questo messaggio pubblicitario rientra a nostro avviso tra quelli che l’Osservatorio Greenwatching possa analizzare, in quanto il riferimento ad una maggior ecosostenibilità della scelta risulta evidente dall’affermazione «… renderai più green la tua casa.»
  • Il riferimento tuttavia risulta debole, in quanto si riferisce non tanto alle cucine in quanto insieme di mobili e componenti prodotti da Veneta Cucine, ma da 2 elettrodomestici su 4 acquistati contestualmente alla cucina, apparecchi sicuramente prodotti da altri (Electrolux, Whirlpool, Hotpoint) e solo commercializzati da Veneta Cucine e che godrebbero, da una prima valutazione, dei vantaggi offerti dal Bonus su Mobili ed Elettrodomestici contenuto nella legge di bilancio 2019.
  • Una più approfondita valutazione della promozione sugli elettrodomestici ci chiarisce meglio la questione; il regolamento della promozione, visibile dal sito web, recita così: «Su ogni cucina del valore minimo di € 5.000 IVA inclusa, completa di 4 elettrodomestici diversi (piano cottura, forno, frigorifero, lavastoviglie), il rivenditore applicherà la seguente offerta:
    • Acquistando 4 elettrodomestici diversi (solo ed esclusivamente 1 piano cottura, 1 forno, 1 frigorifero e 1 lavastoviglie), tutti della stessa marca o Whirlpool o Electrolux o Hotpoint, inseriti nel nuovo eco – listino promozionale dicembre 2019, i 2 con il prezzo minore saranno venduti a 1 € cadauno.
    • L’offerta non è cumulabile con altre iniziative in corso legate ad elettrodomestici.
  • L’elenco degli elettrodomestici oggetto della promozione, e relativo listino, non è disponibile, se non in negozio; ci informiamo dunque attraverso la normativa emessa dall’Agenzia delle Entrate, da cui rileviamo che la classe energetica non deve essere inferiore a A+, ad eccezione dei forni che vengono indicati non inferiori a A. Sempre la stessa normativa ufficiale spiega in dettaglio il regolamento, che abbraccia anche i mobili.
  • Il quadro ora è completo per finalmente comprendere lo spessore del messaggio in chiave green. In sostanza sembrerebbe che Veneta Cucine, sulla base dell’opportunità istituzionale, abbia studiato una propria promozione che le dia la possibilità di fatturare a 1 € due su quattro elettrodomestici, che siano almeno di classe A (forni) o A+ (altri elettrodomestici).
  • Il giudizio è a nostro avviso non particolarmente elevato, in quanto «poco» riconducibile ad una iniziativa strategica di Veneta Cucine, ma sostanzialmente tattico: giudizio 2.

2- Rilevanza del messaggio pubblicitario in chiave “green”;

  • Il messaggio, come ampiamente spiegato sopra, non ci sembra rilevante in chiave “green”, se per green si intende uno sforzo concreto, da parte dell’azienda preponente, nel realizzare prodotti a minor impatto ambientale.
  • Il giudizio, in questo caso, non può che essere 1.

3 – Coerenza del messaggio rispetto alla promessa di “ecosostenibilità”;

  • Da un punto di vista «formale», rispetto cioè alla normativa vigente, il messaggio potrebbe essere considerato coerente, sebbene confermiamo che, dal nostro punto di vista, la promessa di ecosostenibilità è molto debole e indiretta. Inoltre, in considerazione dello scenario molto più evoluto in ambito elettrodomestici, dove ormai esistono prodotti in classe A++ -30% o 40%, un «misero» sebbene “istituzionale” A+ non può essere considerato un prodotto veramente “green“. Poiché non è possibile consultare il listino se non in negozio, non è escludo che l’offerta contempi anche prodotti di classe più elevata.
  • Giudizio 2

4 – Rilevanza della componente “green” del messaggio rispetto alla globalità dell’azienda che la promuove.

  • «Ça va sans dire …», che il messaggio “green“ della campagna analizzata non è rilevante rispetto alla globalità dell’azienda. Giudizio 1

Conclusioni

Nel complesso la campagna ottiene il seguente punteggio:
  • Coerenza del messaggio rispetto al prodotto pubblicizzato: 2
  • Rilevanza del messaggio pubblicitario: 1
  • Coerenza del messaggio rispetto alla promessa: 2
  • Rilevanza della componente green del messaggio rispetto alla globalità dell’azienda che la promuove: 1